Ball Engineer Master II Skindiver Heritage

BALL ENGINEER MASTER II SKINDIVER HERITAGE

Negli ultimi anni, siamo stati abituati a vedere dei cloni più o meno perfetti di orologi degli anni 60 e 70.
Il nuovo Ball Engineer Master II Skindiver Heritage, invece, ha preso le linee dei modelli storici e le ha ripensate in chiave moderna.
Da qui si capisce il perché abbia nel suo (lungo) nome la parola Heritage, ma in fin dei conti si presenti con un design moderno.
Ad identificarlo, tra tante varianti, c’è la referenza DM3308A-S1C-BE.

ESTETICA

Il nome Skindiver rievoca orologi subacquei dal design anni 60.
Questo orologio riprende solo alcune delle caratteristiche di questi vecchi orologi.
Quella più evidente è l’assenza delle spallette che proteggono la corona di carica.
Le dimensioni invece, sono decisamente moderne, con i suoi 42 mm. di diametro.
Lo spessore di 15,2 mm. Lo posizionano invece tra i diversi moderni.
L’altezza da ansa ad ansa arriva a misurare 53 mm.
La forma è tipica da skindiver, con grande corona zigrinata e anse dritte e spioventi.
Questa forma lo alleggerisce molto, pur rimanendo un orologio robusto e pesante, ma comunque meno di quanto non possa essere un Tudor Black Bay.
La stessa qualità la si può riscontrare nelle finiture della cassa, con una satinatura nella parte superiore e una lucidatura a specchio sulle parti verticali.

NUMERI

A distinguersi nel mercato moderno, è indubbio che servano i numeri.
Il nuovo Ball Engineer Master II Skindiver Heritage ne ha di convincenti.
Quelli più evidenti sono senz’altro quelli che si possono vedere al buio.
Infatti la Maison è famosa per l’utilizzo di tubi pieni di gas su indici e sfere per la visibilità notturna.
Un altro numero che da una certa sicurezza è il dato d’impermeabilità che si attesta sui 300 metri.
Ma non è tutto.
Questo orologio resiste ai campi magnetici fino a 80 mila A/m.
Non è abbastanza?
Ball assicura una resistenza agli urti fino a 5 mila G.
Tutti questi numeri, racchiusi in una cassa con uno stile che si allontana da quello da fine del mondo della concorrenza.
Si aggiungono infine i 120 scatti della ghiera con inserto in ceramica.

TRIGALIGHT

Spendiamo due parole su questo “brillante” sistema di illuminazione.
Come si può vedere dalle foto di questo articolo, la sostanza luminescente di questo orologio è a dir poco straordinaria.
Si tratta di un sistema di tubi pieni di un gas al trizio che hanno una durata, nonché un’intensità, eccezionali.
A differenza di un sistema tradizionale, che richiede una carica luminosa iniziale, il Trigalight (isotopo radioattivo H3), rilascia una fonde di luce costante.
Praticamente se lo riponete al sera prima di andare a letto, la mattina emetterà la stessa intensità di luce.
Inoltre la sicurezza di quelle sostanze, è assicurata da un contenitore impermeabile all’idrogeno.

Con un’aspettativa di vita di poco più di 12 anni, Ball s’impegnerà a sostituirlo con una cifra simbolica.
Questo nuovo Ball Engineer Master II Skindiver Heritage monta 15 tubi luminosi, che hanno inoltre la caratteristica di poter essere colorati a piacere.
In questo caso ne abbiamo di verdi per gli indici delle ore, arancione per il 12 e giallo per le sfere.
Personalmente, questo insieme di colori, mi mette allegria, senza scadere nell’eccessivo, anche aggiungendo il blu della lunetta.

MECCANICA

All’interno del Ball Engineer Master II Skindiver Heritage troviamo un movimento meccanico a carica automatica di derivazione Eta 2836-2 modificato.
Dopo i trattamenti di bellezza, il movimento è passato dai laboratori del COSC che gli hanno assegnato un certificato di cronometro.
Con una precisione di -4 / +6 secondi al giorno, la precisione è un ulteriore vantaggio per questo orologio a cui i numeri non mancano.
Il movimento è inoltre dotato di un sistema anti-shock Armortiser che protegge dagli urti e dai campi magnetici.

CONCLUSIONI

A fronte di un prezzo di circa 2500 Euro ci si potrebbe anche spaventare, ma guardando la concorrenza, non troviamo certo tante alternative che offrano tanti numeri.
Come accennato, il diretto concorrente è il Tudor, che offre anche il movimento Tudor MT5602… con 80 ore di riserva di carica (stavate pensando alla manifattura vero?).
Aggiungendo 800 Euro potrete ottenerlo, ma non avrete l’anti shock, l’anti magnetismo e i tubi luminosi.
Se invece volete i tubi luminosi, potete andare sui Memphis Bell, che a meno della metà offrono una validissima alternativa.

www.ballwatch.com