Breguet Classique Tourbillon Perpétuel

BREGUET CLASSIQUE TOURBILLON PERPÉTUEL

Tra i numerosi capolavori di Breguet a Baselworld 2014, troviamo la referenza 3797.
Si tratta di un Breguet Classique Tourbillon Perpétuel, ovvero dotato di un calendario perpetuo, che riconosce la durata dei mesi, compreso il febbraio e gli anni bisestili.

Oggi come allora, Breguet segue rigidissimi canoni qualitativi ed estetici dettati ancora dal Maestro Abraham Louis Breguet, ricalcando antiche tradizioni e metodi di fabbricazione, tra tecnica e tecnologia.
In particolare sulla referenza 3797, gli sforzi si sono concentrati sull’estetica, puntando su di una lettura delle molteplici informazioni istintiva, ma senza rinunciare alle mille tecniche di lavorazione del quadrante, che su questo orologio sono davvero numerose da elencare.
Gli stilisti Breguet hanno giocato molto sulla tridimensionalità, ponendo l’indicazione delle ore su di un disco zaffiro opalino che sporge in primo piano.
A contrasto, le tradizionali sfere a “pompe” Breguet in oro azzurrato alla fiamma, spiccano sulla scala delle ore, lasciano l’informazione a colpo d’occhio.
Sotto di essa, spunta un’altra sfera, posta su di un piano inferiore, la sfera del datario con affissione retrograda.

Un opera d’arte

Il quadrante, in foglia d’oro argentata, presenta numerose finiture diverse ed incise a mano a seconda delle zone.
Ad ore 6, un’apertura, lascia in bella mostra la sofisticata gabbia del tourbillon ad un minuto, riprogettato su di una nuova architettura ricurva.
La gabbia, con la sua rotazione indica anche i secondi continui tramite una sfera a 3 punte.
Ai lati del quadrante, rispettivamente al 3 e al 9, le indicazioni di giorno e mese.
Una seconda apertura a ore 3, lascia a vista un piccolo sole al quale è demandato il compito di indicare gli anni bisestili.

Sul retro, un’aia apertura in zaffiro, lascia a vista il movimento con le sue sontuose finiture.
Anche da questo lato è possibile ammirare l’ipnotico vorticare del tourbillon.

Come se non bastasse, gli artigiani Breguet, hanno superato ogni più rosea aspettativa, sfoggiando quello che non ci si aspettava: una versione scheletrata del Breguet 3797 con referenza 3795, dove il quadrante, trova nuove e numerose aperture che lasciano in mostra ampie parti di movimento.

In conclusione, oltre a prodezze estetiche e tecniche, i due Breguet Classique Tourbillon Perpétuel danno inoltre anche possibilità di scegliere tra una cassa in oro rosa o platino.
Anche qui si ritrovano elementi distintivi quali le scanalature sulla cassa, le anse saldate e le famose firme segrete ai lati del 6, compresi i codici identificativi e individuali.

Descrizione

Cassa in oro o platino da 41 mm. di diametro
Quadrante in oro argentato guilloché
Movimento meccanico a carica manuale
Funzioni di tourbillon e calendario perpetuo retrogrado
Calibro Breguet 558QP2 da 14,5 linee
21 rubini
Riserva di marcia di 50 ore
Bilanciere compensato da viti
Frequenza di 2,5 Hz
Regolato in 6 posizioni
Cinturino serrato da fibbia a libretto (3 lame)
Oro rosa: Ref. 3797BR/1E/9WU
Platino: Ref. 3797PT/1E/9WU

www.breguet.com