Patek Philippe 5550P Con Oscillomax

Patek Philippe 5550P Con Oscillomax

Il Patek Philippe 5550P Con Oscillomax, da inizio ad una rivoluzione riguardante i calibri di Casa.
Una rivoluzione che influenzerà la tecnica e che sarà prerogativa imprescindibile negli anni a venire.

Il primo passo lo vedremo sul Calendario Perpetuo che stiamo andando ad analizzare.
Verrà commercializzato in un edizione limitata di 300 esemplari con calibro 240Si D.

Il Silicio

Questo calibro presenta l’ innovativo scappamento con bilanciere “GyromaxSi” in silicio sviluppato in house.
Il bilanciere fa parte di una serie di componenti in silicio sviluppato interamente dalla Patek Philippe, che vanno a formare lo scappamento “Oscillomax”.
Inoltre, è stato annunciato che la spirale in silicio utilizzata nei calibri Patek dal 2008, diventerà uno standard per l’intera produzione, passaggio che avverrà comunque gradualmente.
La cassa in platino del 5550P è di 37,2 mm. di diametro per 8,8 di spessore.
Il movimento 240 Q Si è un ultrapiatto a ricarica automatica.

Sul quadrante a ore 6 si può notare la scritta “Advanced Reserch”, a sottolineare che l’orologio è stato sviluppato dal reparto di ricerca e sviluppo.
Questo reparto, creato 6 anni fa, è diretto da Jean-Pierre Musy proprio per lo studio di materiali e tecniche innovative.
L’obiettivo è quello di produrre orologi sempre più affidabili e precisi.
E questo Patek Philippe 5550P Con Oscillomax da il via all’evoluzione.

www.patek.com