Storia della Girard Perregaux

La storia della Girard Perregaux, può risalire a Jean-Francois Bautte, famoso orologiaio di Ginevra.
Rimasto orfano ad un’età molto giovane, ha affrontato la vita con determinazione.
Nel 1791, all’eta’ di 19 anni, Jean-Francois Bautte aveva imparato molto dai lavori fatti.
Acquisita così quella formazione che le sue modeste origini non gli avevano permesso e cominciò a costruire il suo primo orologio.
Non molto prima che il suo nome diventASSE conosciuto alle corti reali di Europa.

Un orologiaio dal talento raro, Jean-Francois Bautte era inoltre “un industriale” astuto ed uomo d’affari con un carattere brillante, immaginativo e generoso.
È stato riconosciuto da tutti come il creatore di meccaniche e di orologi ultrasottili e come produttore di oggetti di alta qualità.
Purtroppo, Jean-Francois Bautte non ha avuto un successore o un erede per assumere la direzione della sua azienda quando è andato in pensione.
Il problema di che cosa fare con l’azienda è stato risolto rapidamente quando una fusione è stata organizzata con un altro costruttore di orologi.
Nel 1854, Constantin Girard ha sposato Marie Perregaux.

Due Orologiai

Considerando che entrambi avevano ottime origini orologiere, sembro’ loro perfettamente naturale usare entrambi i nomi quando hanno formato la loro azienda.
Così è nata la marca di Girard-Perregaux nel 1856.
Oltre che un orologiaio famoso, Constantin Girard era inoltre un patriota impegnato nella causa repubblicana.
Dedicava infatti molto del suo tempo e la sua energia alla sua amata città di La Chaux-de-Fonds.
Sono bastati pochi anni per farlo conoscere in tutto il mondo.
Il suo masterpiece tecnico ed estetico, “il TOURBILLON Sous Trois Points d’Or” (traduzione: TOURBILLON con tre ponti d’oro).
È certamente il successo più grande di una vita in gran parte dedicata alla ricerca ed allo sviluppo dell’arte orologiera.

Questo stupefacente orologio da tasca e’ stato premiato con due medaglie d’oro alle mostre universali di Parigi in 1867 ed in 1889.
È considerato il miglior orologio meccanico mai realizzato.
La tradizione di innovazione iniziata da Jean Francois Bautte è stata continuata fino ad oggi da Girard-Perregaux.
Durante la sua lunga vita, la maison ha dato numerosi contributi emozionanti ed innovatori al mondo orologiero.
Primo fra questi è il concetto dell’orologio da polso.
Anche se alcuni orologi da tasca già erano stati modificati per essere portati al polso, Girard-Perregaux fu la prima maison orologiera a produrre questo genere di orologi in serie, intorno al 1880.

Un po’ di storia della maison

Girard-Perregaux ha sviluppato parecchi movimenti rivoluzionari, tra i quali il piu’ famoso e’ stato il Gyromatic.
Questo MOVIMENTO meccanico ad alta FREQUENZA è diventato di diritto da collezione.
Così come per il MOVIMENTO al quarzo con una FREQUENZA di 32.768 Hertz che è divenuta un campione universalmente accettato.
Infatti, e’ stata questa innovazione di Girard-Perregaux che ha permesso di sopravvivere durante la crisi economica dell’industria orologiera svizzera durante gli anni 70 e gli anni 80.
Anche se la maison Girard-Perregaux non ha prosperato durante gli anni 70 e l’inizio degli anni 80, a differenza di altre aziende orologiere svizzere , non ha riportato danni economici.
È emersa più forte di prima e determinata a continuare a produrre gli orologi meccanici di alta qualità usando i movimenti di propria produzione.
In un momento in cui molte aziende svizzere di prestigio stavano rivolgendosi a fornitori esterni per i loro movimenti grezzi, Girard-Perregaux non ha mai compromesso la qualità dei suoi orologi.

Gli sforzi notevoli dell’azienda per aggiornare la fabbrica, per addestrare una nuova generazione di orologiai per produrre orologi sempre di più alta qualità, si sono dimostrati paganti.
I consumatori hanno riscoperto il piacere di portare al polso gli orologi meccanici tradizionalmente costruiti e rifiniti a mano.
Dopo aver studiato a fondo un modello di meccanica originale acquistato all’asta, gli orologiai della Girard-Perregaux hanno fatto rivivere la perizia.
Una perizia che originariamente aveva generato il TOURBILLON con l’orologio da tasca dei tre ponti d’oro.
Per fare una replica di questa meraviglia, tuttavia, hanno dovuto pensare in termini moderni e riprogettarne tutti i componenti.

Tradizione

Anche se i computers si dimostrano utili nella fase di disegno, gli orologiai hanno dovuto riscoprire tutte le tecniche e l’abilità tradizionali.
Erano infatti ormai dimenticate dopo la morte dei proprietari fondatori e continuatori di una grande tradizione orologiera.
Nel 1991, in occasione del duecentesimo anniversario, l’azienda ha realizzato la tecnologia del TOURBILLON con tre ponti d’oro per una versione di orologio da polso.
Parecchie variazioni sono state apportate in seguito al modello iniziale da allora.
Questi orologi, che sono realizzati completamente a mano nei gruppi di lavoro della Girard-Perregaux, sono esempi stupefacenti dell’arte meccanica. Circa sei – otto mesi di lavoro continuo sono necessari per produrre una tale meccanica.
Inoltre, nel 1993, Girard-Perregaux ha firmato un accordo con la Ferrari, ed ha realizzato una LINEA importante di cronografi sportivi.
Oltre ai cronografi per Ferrari, sono stati realizzati altri modelli importanti di orologi automatici.
Ad esempio i solo tempo con CALIBRO AUTOMATICO Girard-Perregaux modello 3000 e successivamente il CRONOGRAFO 9000, che era caratterizzato da un MOVIMENTO AUTOMATICO più sofisticato del preceDENTE.
Particolari sono i modelli Olimpico che Girard-Perregaux ha realizzato in occasione delle varie olimpiadi.

Dal 2006, Girard Perregaux, è impegnata insieme ad Oracle, nella conquista dell’ America’s Cup.
Da questa binomio, sono nati orologi dedicati alla manifestazione sportiva più famosa al mondo.

Ricapitolando, Girard-Perregaux ha sempre offerto ed offre sempre orologi di alta qualità, che occupano sempre la migliore posizione nel mercato contemporaneo della orologeria.

Nel 2011 il Gruppo Sowind di cui facevano parte Girard Perrgaux e Jean Richard, viene acquisito dal gruppo Francese PPR.

 

Importatore per l’Italia:
TRADEMA SRL

Via S. Pio V, 27 – 10125 Torino (TO)
Tel. 0116500333
Fax. 0116500380