Squale

Squale T-183 Carbon

Lo Squale T-183 Carbon è l’ultima creazione di Casa Squale.
La Maison ha deciso di uscire un po dagli schemi e abbracciale soluzioni tecnologiche, lasciando per il momento la via tradizionale che da sempre la contraddistingue.
A dire il vero non è una novità assoluta, in quanto la presentazione è stata fatta anno scorso al salone di Basile, ma da oggi finalmente è disponibile.

Il Carbonio

La novità presentata dallo Squale T-183 Carbon sta tutta nella sua cassa.
Fortunatamente mantiene proporzioni e dimensioni di assoluta normalità, con un diametro che si ferma a 42 mm. (escluse le sporgenze).
La composizione vede sovrapposti diversi strati di fibra di carbonio e di fibra di vetro.
I primi si distinguono per un naturale colore nero, mentre i secondi si distinguono per il colore rosso.
Insieme compongono un materiale estremamente leggero e al contempo estremamente resistente.
Non per niente questi materiali vengono usati in campo automobilistico e aeronautico.

Non solo Carbonio

Naturalmente lo Squale T-183 Carbon non è tutto in carbonio.
Sono infatti diversi gli elementi in metallo, come fondello, ghiera e corona di carica.
Quest’ultima è naturalmente serrata a vite e personalizzata con il Logo Von.
La ghiera è girevole in modo unidirezionale con 120 scatti.
E non solo questi elementi sono realizzati in acciaio, ma hanno anche un rivestimento in DLC nero (Diamond like Carbon).
L’inserto della ghiera perde l’alluminio a favore della ceramica, con indice al 12 di colore blu.
Anche il quadrante presenta gli indici dello stesso colore, così come le sfere.
Un vetro zaffiro piatto protegge il tutto.

Conclusioni

Lo Squale T-183 Carbon è animato naturalmente da un movimento meccanico a carica automatica Sellita SW200 Elaborè, quindi con finiture e materiali migliorati.
L’impermeabilità è garantita fino ad una profondità di 600 metri.
Il cinturino, anche se sembra in kevlar, è invece realizzato in microfibra.
Il prezzo di listino è di circa 1200 Euro, che considerate le dotazioni, è un prezzo davvero invitante.

www.squale.ch

Squale 30 ATMOS Giramondo GMT

Lo Squale 30 ATMOS Giramondo GMT è uscito all’inizio dell’anno, ma pare no aver fatto molto “rumore”.
Per questo lo andiamo ad analizzare e capire cosa c’è che è andato storto.
Ma non solo per questo!
Vorrei anche riuscire ad apprezzare di più questo orologio che di italiano ha molto, quasi tutto!
E non ha nulla da invidiare al fratello maggiore 50 ATMOS.

L’Estetica

Naturalmente la prima cosa che si nota dello Squale 30 ATMOS Giramondo GMT, è l’estetica, l’impatto iniziale.
Da subito colpisce la ghiera bordeaux che ben si abbina alla sfera del GMT.
Ottima la scelta dell’inserto in vecchio stile in bachelite, che a sua volta si abbina in modo impeccabile alla cassa Von Buren spazzolato da 39 mm.
Meno piacevole il quadrante blu che colora in modo un po’ vistoso l’insieme.
Personalmente avrei preferito un quadrante nero, più neutro.
Gli indici hanno una particolare forma quadrata, ben poco vista.
Le scritte sul quadrante hanno una qualità un po’ dozzinale, non particolarmente curata.

La Tecnica

Come già accennato, lo Squale 30 ATMOS Giramondo GMT è vestito da una cassa Von Buren da 39 mm. già conosciuta.
Le misure sono contenute e non inclini alle mode extra large. Bravi!
L’impermeabilità, come dice il nome stesso, è di 30 ATM, ovvero 300 metri.
La corona è a vite marchiata Von.
Il vetro è zaffiro con trattamento anti riflesso.
La lunetta è naturalmente unidirezionale a 60 scatti.
Al suo interno troviamo un movimento meccanico a carica automatica Eta 2893-2.
Quindi anche qui, nessun problema!

Conclusioni

Le opzioni per assicurare al polso l’orologio sono diverse e comprendono un cinturino in pelle, uno in gomma o un bracciale a maglie Milano.Sul sito c’è un’ampia scelta di dotazioni e sono di ottimo livello.

A fronte di un prezzo di 1590 Euro, direi che è anche preso bene.
Quindi a parte piccoli particolari che possono far storcere il naso, un Marchio storico come Squale si merita tutta l’attenzione del caso, sopratutto con prodotti sempre validi e tecnicamente eccellenti.

www.squalestore.com

https://squalestore.com/newshop/shop/giramondo/

SQUALE 50 ATM 1521

Oggi analizziamo lo Squale 50 ATM 1521, un icona dell’orologeria moderna molto apprezzata da appassionati e addetti al lavoro subacqueo.
Un orologio che ha gettato le basi dell’orologeria subacquea e che abbiamo visto con i marchi più disparati come Blancpain, Doxa, Tag Heuer, Auricoste e tanti altri.
Si tratta dello Squale 50 ATM 1521, disegnato dal fondatore della Casa Charles Von Büren nel lontano 1974.
Solo 10 anni più tardi arriverà la versione marchiata con il solo Logo Squale.

La nascita

L’idea iniziale di Von Büren era quella di creare un orologio robusto ed affidabile, ma anche comodo e bello.
Ne venne fuori così un orologio con cassa in acciaio 316L da 42 mm. di diametro per 13 mm. di spessore.
L’ impermeabilità di 500 metri con una naturale vocazione alle immersioni è caratterizzata dalla lunetta girevole unidirezionale con 60 scatti.
Ancora oggi possiamo vedere Lo Squale 1521 esposto nello stand Squale a Baselworld 2018 come se fosse una novità.
E che a tutti gli effetti non lascia intravedere il minimo invecchiamento!
A dimostrazione che Von Büren ha centrato il suo scopo con proporzioni e design azzeccatissimi.

Le specifiche

Fedele a se stesso, lo Squale 50 ATM si presenta con la famosa sfera dei minuti arancione, e con il logo originale a forma di squalo.
A differenziarlo dal modello originale una scritta incisa sulla cassa, la quale può essere scelta tra varie finiture.
Tutta lucida, sabbiata o con trattamento PVD opaco.
A caratterizzare lo Squale 1521 è sicuramente la famosa corona di carica posizionata al 4, naturalmente serrata a vite e personalizzata.

Al suo interno batte un affidabile movimento automatico Eta 2824-2 con 40 ore di riserva di carica e la data.

Il vetro è zaffiro piatto con trattamento antiriflesso.

Anche la scelta dei cinturini è ampia, tra bracciali in acciaio, gomma e pelle.

Prezzi a partire da 830 Euro su www.squale.ch

 

 

Squale Master Limited Edition

La Maison italo-svizzera introduce sul mercato, un edizione limitata dello Squale Master Limited edition.
Si tratta di un nuovo orologio, naturalmente dalle caratteristiche subacquee professionali, con movimento automatico di derivazione Eta 2892/A2 con indicazione della riserva di carica.
Particolarità di questo orologio è il movimento a vista con la massa oscillante scheletrata e personalizzata, una finitura del movimento a cote de Genéve e il datario al 12 con lente sul vetro.

Il nuovo Squale Master sarà vestito da una cassa da 44 mm. in acciaio o bronzo.
La lunetta bidirezionale è dotata del famoso sistema di blocco, un doppio vetro zaffiro anti riflesso, corona a vite e un impermeabilità di 600 metri.

2 saranno le versioni disponibili:
una in acciaio e l’altra in bronzo marino.
I quadranti saranno disponibili in nero, blu, due toni di grigio e verde.
In dotazione, un cinturino in gomma idrorepellente con un rinforzo in pelle.

Lo Squale Master Limited Edition è stato concepito per arricchire il portfolio della Maison, con le più recenti innovazioni nel campo.
Ad esempio sul modello Squale 2002A da 100 atmosfere, è stata ridisegnata la famosa lunetta con una forma dodecagonale per facilitarne l’utilizzo.
Presto anche questo modello sul mercato.

Novità anche per quanto riguarda il modello Squale 1521 da 50 atmosfere.
Lo vedremo presto con una nuova configurazione con lunetta e quadrante blu.
Anche la cassa sarà disponibile con un nuovo trattamento sabbiato che evita qualsiasi riflesso.

www.squale.ch