Harry Winston Opus 12

Anche per l’Harry Winston Opus 12, come tutti gli Opus, l’attesa è stata trepidante.
E come non mai, per gli appassionati di meccanica, questo Opus darà modo di stupire come non mai!

Attingendo alle leggi Copernicane e dal concetto che è la Terra a girare intorno al Sole, questo straordinario orologio presenta non due sfere che indicano l’ora in modo periferico, ma di 12 sfere che attirano l’attenzione al centro dell’orologio, dove si concentra il centro del tempo.

L’orologio

Nei normali orologi, lo scorrere del tempo è una cosa quasi impercettibile.
Nel nuovo Opus 12 invece, si percepisce attraverso una danza che si ripete ogni 5 minuti.
Ad ogni ora la danza delle parti, si apre con una rotazione di sfere che coinvolge tutto l’orologio.
Sotto l’indicazione retrograda dei 5 minuti, una sfera dei secondi galleggiante passa sopra la riserva di carica.

La corona di carica funziona in entrambe le direzioni ed ha la funzione di caricare 2 bariletti: uno per l’ora e l’altro per l’animazione.

Questo stupefacende meccanismo esce dalla mente creatrice di Emmanuel Bouchet, che ha sviluppato questo lavoro con la collaborazione del progettista Augustin Nussbaum e naturalmente Harry Winston.

Complicato

Sul quadrante dell’Opus 12 le 12 lancette scandiscono il passaggio di 5 minuti.
Una delle due sfere blu risulterà più corta dell’altra ed indica le ore.
La prima, ruotando attorno al proprio asse, per apparire o sparire a seconda se deve segnare l’ora oppure no.
Se la sfera è ingaggiata per segnare l’ora, questa ruoterò mostrando la faccia blu.

La corona dentata che gira intorno al quadrante, fa il giro in un ora, avanzando a intervalli di 5 minuti.
Una prima sezione impegna la ruota dentata successiva, ruotando la lancetta per l’indicazione.
La sezione precedente fa in modo che la sfera ruotando, mostri la parte grigia diventando neutra.

Al cambio dell’ora si assiste ad un vero spettacolo.
Una corona dentata periferica, che ancora non si è mossa, compie il giro del quadrante, ruotando in rapida successione tutte le 12 lancette, facendo comparire per un attimo il lato blu, per poi risparire di nuovo.
La cinematica dura per alcuni secondi, fino a quando, superate le 12 stazioni, la ruota dentata si stabilizzerà sull’ora seguente.
La velocità della rotazione è controllata da un sistema di regolazione diverso da quello del volano che richiede molta energia.
In effetti una delle sfide più dure per l’Opus 12, è stata proprio quella di ottimizzare l’energia necessaria per l’animazione.

Il movimento è animato da 2 bariletti indipendenti, dotati di sistema a frizione per evitare che una carica eccessiva arrechi danni.
A piena carica la riserva di carica sarà di 45 ore, indicate dal semicerchio al centro del quadrante.

Il bilanciere ha un oscillazione di 18.000 a/h, e permette alla sfera dei secondi di indicare ad un quinto di secondo.
Questo incredibile modulo conta 27 lancette con un treno d’ingranaggi dedicato ad ognuna.

Specifiche

Harry Winston Opus 12: ref. 500/MMEB46WL.K

Meccanico a carica manuale
607 elementi
80 rubini
2 bariletti
24 sfere

riserva di carica di 45 ore

Funzioni

ore e visualizzazione di 1/12 di ore (5 minuti)
doppia visualizzazione con sfere rotanti
Animazione ogni 12 ore
Animazione ogni 5 minuti
Sfera dei 5 minuti retrograde
Riserva di carica
piccoli secondi

Cassa in oro bianco 18 carati
vetro zaffiro anti riflesso su ambo i lati
diametro di 46 mm.
Impermeabilità di 30 metri

www.harrywinston.com