Glycine distribuita da Lowell

8 ottobre 2012
GLYCINE distribuita da LOWELL

Da ottobre sarà LOWELL il nuovo partner commerciale in esclusiva per il marchio GLYCINE per il mercato italiano.
Il marchio modenese di “specialisti in orologi” da quarant’anni produce e commercializza misuratori del tempo.
Dagli orologi da parete di produzione esclusiva alle sveglie alle collezioni da polso a marchio Lowell.
Un’esperienza che si caratterizza anche per la qualità dell’assistenza e del servizio post vendita.
L’accordo fra i due marchi porterà nuovo impulso alla distribuzione del marchio svizzero sul territorio italiano.
Mentre l’attività di Lowell si arricchisce di un nuovo prestigioso settore.
Nata nel 1914 a Bienne in Svizzera la GLYCINE è infatti ormai uno dei pochi produttori indipendenti presenti nel vasto panorama dell’ orologeria svizzera.
In Italia oggi GLYCINE può vantare una selezionata presenza distribuita su tutto il territorio nazionale.
Forte di una collezione decisamente caratterizzata, la Maison mantiene oggi più che mai un ottimo rapporto qualità/prezzo.
E lo fa con un particolare feeling con il nostro paese, che ritroviamo nei nomi dei modelli più conosciuti come Incursore e Lagunare.
GLYCINE distribuita da LOWELL per tanto, sarà solo una cosa buona.

Lowell per il Museo Ferrari

E’ stato realizzato da Lowell l’orologio “opening celebration 2012” per il nuovo Museo Casa Enzo Ferrari che ha inaugurato a Modena il 10 marzo.
Un evento atteso dalla città, ma soprattutto dagli appassionati e dai tanti turisti che ogni anno visitano le terre del Drake per rendere omaggio al mito senza tempo della Ferrari.

L’orologio

L’orologio del MEF è stato preso d’assalto dai collezionisti come un vero e proprio oggetto di culto.
È stato creato in esclusiva da Lowell in edizione limitata a 182 pezzi (dal 18/2 data di nascita di Ferrari).
Il design è solido ed essenziale, con linee arrotondate che richiamano le “curve” a cui si ispira l’intera architettura del museo.
Sul quadrante nero spicca la data dell’inaugurazione e il giallo del logo MEF che ricalca il tratto calligrafico di Ferrari.
Giallo come il colore che fa da sfondo al cavallino rampante, scelto dal Drake perché richiamava il “giallo canarino” che è il colore di Modena.
Ed il giallo è lo stesso che caratterizza la copertura in alluminio utilizzato per la nuova galleria con la sua inconfondibile forma di cofano.

Il Museo

Il giorno dell’apertura hanno varcato i cancelli della galleria oltre 12.000 visitatori.
Sotto l’avveniristica struttura i segni e i sogni della storia di Enzo Ferrari sono la meta.
Cimeli, testimonianze e soprattutto auto, quelle che hanno fatto la storia, esposte come opere d’arte.
Il MEF (Museo Enzo Ferrari) sorge a Modena accanto alla casa dove nacque il Drake nel 1898 e all’officina dove ebbe inizio la sua leggenda.
Chiamato “open hand” perché proprio come una mano aperta abbraccia la casa natale, è un contenitore di innovazione nella forma e di tradizione nel contenuto.
Cinquemila metri quadrati in cui si alterneranno mostre a tema: al centro ci sarà sempre l’automobile, la cui leggenda ha le sue radici più profonde nella terra di Modena.

www.lowell.it

Per chi volesse ulteriori informazioni
www.musei.ferrari.com