C3H5N3O9 Experiment ZR012

C3H5N3O9 Experiment ZR012

Il progetto si chiama  C3H5N3O9 Experiment ZR012.
Si tratta di un esperimento di orologeria messo insieme da Maximilian Busser, Serge Kriknoff, rispettivamente fondatori di MB&F e Urwerk.
In campo possiamo trovare i Maestri Felix Baumgartner e Martin Frei, e l’ovbiettivo comune è di dare alla luce un orologio interessante che altrimenti non sarebbero riusciti a creare in modo indipendente.

C3H5N3O9 è una piattaforma sperimentale, e non un marchio di lusso.

Il nuovo orologio ha il nome di Experiment ZR012, e si presenta con un design ispirato ai motori rotativi Wankel, caratterizzati da pistoni triangolari rotanti, che producono una spinta lineare simile ai motori elettrici.

L’ispirazione dal motore Wankel ha portato alla realizzazione di un movimento che a prima vista può sembrare che l’ora sia indicata da rotori triangolari rotanti.
Tuttavia i triangoli sono poligoni Releaux che ruotano eccentricamente, tracciando curve complesse piuttosto che cerchi.

Le indicazioni sono suddivise su due Releaux: uno inferiore per l’indicazione dei minuti ed uno superiore per l’indicazione delle ore.

La Meccanica

Il C3H5N3O9 Experiment ZR012 è alimentato da un movimento meccanico a carica manuale composto da 328 componenti di cui 42 rubini ed una frequenza di 28.800 a/h.
La riserva di carica è di 39 ore ed è indicata da un apposito quadrante posto sul fondello.
I ponti sono in rutenio con trattamento PVD nero.

La cassa è in titanio ed è composta da ben 60 elementi con misure di 59 mm. di lunghezza per 44 di larghezza per 17 di spessore.
Le anse sono articolate in modo da adattarsi ad ogni tipo di polso.
Il vetro è zaffiro con trattamento antiriflesso su entrambi i lati.

La resistenza all’acqua è di 30 metri.
Viene consegnato con un conturbino in pelle di vitello marrone con fibbia in titanio.

Il prezzo si aggira sui 100 mila Euro.