Grand Seiko T0 Costant Force Tourbillon

Torniamo dopo la pausa estiva con un argomento tutt’altro che banale, come i nuovi Rolex, che personalmente mi annoiano enormemente.
La mia attenzione si sposta in Giappone, un mercato che va tenuto in forte considerazione e che sta facendo breccia, anzi, ha già aperto una grande breccia, sul nostro mercato.

Con il Grand Seiko T0 Costant Force Tourbillon, la Casa giapponese conferma la volontà di conquistare il mercato finora monopolio dell’orologeria svizzera.
Ultimamente abbiamo visto crescere in modo esponenziale l’interesse per questo marchio, che a dire il vero, offre ottimi prodotti a prezzi decisamente concorrenziali.
Ma anche quando si vuole crescere di livello, le offerte non mancano.
Poi se si vuole andare su orologi di lusso o sportivi estremi, anche qui siamo coperti.
Poi c’è anche chi ha il desiderio di esagerare, e allora si punta su Credor, il marchio extra lusso di Seiko, che ha già avuto esperienza nel campo della ripetizioni a minuti e dei tourbillon.
Insomma, Seiko ne ha per tutti i gusti.

Complicazioni

Ma oggi un altro passo avvicina Seiko al mercato europeo e alle richieste sempre in aumento.
Nasce così il Grand Seiko T0 Costant Force Tourbillon, il primo movimento con scappamento a tourbillon di Casa.
Questo progetto nasce dopo che nel 2018, Grand Seiko è diventato un marchio “indipendente” da Seiko, staccandosi per quanto riguarda l’impegno qualitativo e artigianale, dando vita ad un perfezionamento nell’ambito della tecnica.
Il nuovo movimento infatti non solo rappresenta l’apice dello sviluppo con un tourbillon, ma vanta inoltre un sistema di forza costante (remontoire).

Il Primo Tourbillon

A dirla tutta, il Grand Seiko T0 Costant Force Tourbillon non è esattamente il primo tourbillon di Casa.
O meglio ancora, non è il primo tourbillon del Gruppo Seiko!
Infatti nel 2016 la Credor presentò il ”Fugaku”, con un quadrante raffigurante un dipinto di Hokusai dal gusto strettamente orientaleggiante ed una meccanica del tutto convenzionale.
Così il T0 diventa il primo di Casa Grand Seiko, o che almento riporta il nome di Casa.
Ma sopratutto che entra di prepotenza nella meccanica raffinata, quella che più assomiglia alla meccanica tradizionale come la conosciamo “noi occidentali”.
Inoltre Grand Seiko in questo progetto, ha impiegato tutte le sue conoscenze per raggiungere la maggiore accuratezza in termini di prestazioni e precisione.

La Tecnica

Ma quali sono le caratteristiche di questo Grand Seiko T0 Costant Force Tourbillon?
Prima di tutto la riserva di carica.
Questa vanta 50 ore di autonomia, che se non impressionano, è perchè dietro a questo numero si nasconde il sistema di forza costante, che in laboratorio, ha ottenuto una precisione di marcia di ± 0,5 secondi sulle 24 ore.
Naturalmente, per stessa ammissione della Casa, questi risultati saranno impossibili da raggiungere nella vita di tutti i giorni, ma le sue prestazioni cronometriche rimangono e rimarrebbero comunque impressionanti.
Prestazioni che sono dettate dalla rara combinazione di un tourbillon, con la forza costante.
Una rarità che ben pochi Maestri hanno avuto la capacità di produrre.

Il Remontoire

Il sistema di Remontoire del Grand Seiko T0 Costant Force Tourbillon, è composto da un sistema che mantiene la molla di carica, ad una tensione costante, così da non avere più potenza a carica piena, così come poca quando l’orologio tenderà a scaricarsi.
Questa potenza costante, rende naturalmente la marcia più precisa nell’arco delle 50 ore di carica disponibili.
In questo caso, il sistema a molla, è montato su di una ruota intermediaria del treno del tempo, nello specifico sulla quarta (ruota di scappamento), che “filtra” la forza rilasciata in modo costante sul bilanciare.

La Creazione

Il calibro Grand Seiko T0 Costant Force Tourbillon è frutto di un lavoro durato ben 5 anni.
Il team capitanato da Takuma Kawauchiya, ha sviluppato questo movimento con due bariletti in parallelo.
Questo è stato necessario non solo per avere più riserva di carica, ma per raddoppiare la coppia che serve ad alimentare il sistema di Remontoire.
Il movimento si presenta con finitura eseguita naturalmente a mano ed ha richiesto ben 3 mesi.
La seconda e terza ruota del treno, presentano un nuovo sistema speciale di tempra utile a ridurre l’attrito su denti e pignoni, così da contribuire alla regolarità e precisione di marcia.
Ma ancora una volta non è tutto.
Infatti troviamo una novità, anche se non si tratta di un record, per quanto riguarda le oscillazioni del bilanciere che dai tradizionali 21.600 a/h di un “comune” tourbillon, qui ne abbiamo 28.800.
Si tratta comunque della più alta frequenza mai vista su un tourbillon dotato di remontoire.

Concept

Per ora il Grand Seiko T0 Costant Force Tourbillon si limiterà a rimanere un concept, di cui è stato prodotto un solo esemplare.
È stato costruito nei nuovi stabilimenti Grand Seiko inaugurati a gennaio di quest’anno.
Ma a cosa serve questo concept?
Sicuramente è un esercizio di stile e tecnica utile a lanciare in futuro qualche tecnologia sviluppata sul T0 che presto o tardi, verrà commercializzata all’interno di un orologio di serie.
Attendiamo con ansia quale sarà il futuro del Marchio.

 

Seiko in Italia ok, ma Addio a Baselworld

Come qualcuno di voi si sarà già accorto, Seiko in Italia è sbarcata da poco.
È già da tempo che il Marchio ha avuto una riscoperta dalle nostre parti, e che conta già numerosissimi estimatori e collezionisti.
Nel 1960 viene lanciato il Marchio Grand Seiko, che dal 2017 è diventato indipendente.
Soltanto nel 2010 è arrivata la decisione di distribuirlo nel resto del mondo.
Da qui in poi, il marchio si è ritagliato un segmento che sta avendo risconti decisamente positivi e che si va consolidando molto velocemente.

Seiko in Italia

Seiko in Italia è un mercato molto importante.
Gli italiani sono una clientela difficile, ma ben attenta ai prodotti che conosce bene.
Dall’Italia infatti partono le mode, ed è facile che il mercato si apra in modo sorprendente.
In futuro infatti è prevista l’apertura di una boutique Grand Seiko.

Addio a Baselworld

Nonostante il mercato in espansione di Seiko in Italia, e più in generale nel vecchio continente, ha deciso di non partecipare alla prossima fiera di Basilea.
Le motivazioni principali sono più che altro strategiche.
Infatti per arrivare al prossimo 30 aprile, occorre troppo tempo.
La presentazione dei nuovi modelli deve avvenire prima!
Inoltre nel 2020, ricorrerà il sessantesimo anniversario del Marchio Grand Seiko.
Per questa occasione la Maison ha già pianificato una serie di eventi sparsi per il mondo, dedicati a clienti e Media.

www.seiko.it

Tutte le novità Seiko

Seiko Prospex LX Spring Drive 2019


Apriamo le porte di Baselworld con la nuova collezione Seiko Prospex LX Spring Drive 2019.
Di Rolex e Tudor in un paio di giorni se n’è parlato anche troppo.
Noi abbiamo preferito partire con i nuovi Marinemaster 300.
Le referenze nuove sono ben 6.
Ad accomunarli è senz’altro lo spirito sportivo dedicato alle immersioni.
Ma anche il movimento Spring Drive, che con il suo funzionamento geniale, anima la collezione.
Le casse sono un altro punto in comune, rifinite magistralmente con il sistema Zaratsu.

La sei referenze sono:
SNR025, SNR027 (200 metri), SNR029, SNR031 (300 metri), SNR033 e SNR035 (100 metri).

Il diametro è di 44,8 mm. per tutti, mentre gli spessori variano dai 14,7 ai 15,7 (solo per le referenze SNR029 e SNR031).
Le finiture sono a scelta tra il titanio nudo e un rivestimento nero ad alta resistenza.

Il Movimento

Come annunciato, i movimenti sono tutti Spring Drive.
Ma anche qui si dividono.
Il GMT 5R66 GMT è disponibile su referenze SNR025, 027, 033 e 035.
Il 5R65 invece è disponibile sulle referenze SNR029 e 031.
I calibri Spring Drive si possono ricaricare anche a mano tramite la corona.
La riserva di carica è di 72 ore.

Allestimenti

Anche i cinturini e i bracciali si dividono per referenza.
Sono infatti disponibili i bracciali in titanio sulle referenze SNR025, 029 e 033.
Il cinturino da polpaccio su SNR027.
Quello in silicone per SNR 031 e coccodrillo per SNR035.
Continuiamo con la suddivisione in fasce di prezzo:
Si parte dai 5000 Euro per la referenze SNR025 e 027.
Sono 5500 gli Euro da spendere per la 033 e la 035.
Si arriva a 6000 per la 029 e la 031.

Ma facciamo un po’ di ordine.
L’impermeabilità è di 100 metri per i GMT SNR033 035 al prezzo di 5500.
Si possono raggiungere i 200 metri con le referenze SNR025 e 027 sempre GMT a 5000 Euro.
Arriviamo a 300 metri con le SNR029 e 031 senza la funzione GMT da 6000 Euro.

Concludendo, speriamo di aver fatto un po’ di chiarezza sulla collezione Seiko Prospex LX Spring Drive 2019.
Seiko sta crescendo molto in Italia in questo periodo.
Avere le idee chiare per i prossimi acquisti ed una guida che aiuta, fa comodo!

SEIKO Speed Master Giugiaro

Il Seiko Speed Master Giugiaro nasce nel 1983 e viene disegnato appunto da Giugiaro.
Questo orologio dal design futuristico, oggi torna grazie al rivenditore giapponese Beams.
Nato dalla collaborazione di entrambe le parti, il Seiko Speed Master Giugiaro avrà una cassa da 39,4 mm. di diametro e avrà un movimento al quarzo con le funzioni di cronografo, allarme e tachimetro e come nel modello originale.
Le funzioni saranno selezionabili tramite la ghiera girevole che incornicia un vetro bombato in Hardlex.
La ghiera ha 12 scatti con una funzione ed una scritta incisa per ogni scatto.

Lo Speed Master avrà un’impermeabilità di 10 atmosfere (100 metri).
Questo capolavoro uscito dalla matita di Giugiaro, ma sarà disponibile solo nel mercato giapponese in un edizione limitata a 3000 esemplari numerati sul fondello.

Il prezzo in Giappone è fissato a 37.800 Yen, pari a circa 293 Euro.

A giudicare dall’andamento del Marchio in Italia e nel resto del mondo, questo orologio diventerà subito irreperibile e sicuramente costoso da trovare!

www.seiko.it

Seiko Prospex Black Series 2018

Dopo una lunga sosta, il Blog di Segnatempo riparte con una novità che riguarda i Seiko Prospex Black Series.
Sono 3 i nuovi modelli Seiko, e comprendono anche una versione del mitico Turtle in veste notturna.

Infatti la Seiko Black Series è pensata per le immersioni notturne ed è dotata di una cassa in acciaio con rivestimento nero opaco.
Una ghiera girevole unidirezionale e un quadrante realizzato per ottenere la massima visibilità, grazie anche ad una vistosa sfera dei minuti arancione e un abbondante trattamento luminescente in LumiBrite.

La collezione comprende tra modelli:

Il primo è sicuramente il best seller della serie.
Il Turtle Prospex Automatic SRPC49K1, si caratterizza per la corona di carica serrata a vite  posizionata a ore 4 e una cassa da ben 45 mm. di diametro.
Al suo interno un calibro Seiko 4R36 con 21.600 a/h e con una riserva di carica di 41 ore.
L’impermeabilità è di 200 metri.
Il prezzo è di 490 Euro.

Il seocndo è il Prospex Solar Diver con referenza SNE493P1, mentre il terzo è il Prospex Solar Diver Chronograph SSC673P1
Entrambi i modelli sono dotati di movimento al quarzo a ricarica solare, che grazie ad una cellula solare ad alte prestazioni, sono in grado di convertire qualsiasi fonte luminosa in energia.

I vetri sono per tutti i Prospex in cristallo Hardlex , un vetro temperato sviluppato e brevettato in Casa Seiko, e godono tutti di corona a vite e un impermeabilità di 200 metri.

La Seiko Prospex Black Series è inoltre distribuita in una scatola personalizzata in nero con finiture arancioni e con la dicitura “Limited Edition”.
E facile trovare degli esemplari confezionati in scatole “ordinarie”!

I prezzi dei Seiko Black Series sono rispettivamente di 380 per il solo tempo e 410 Euro per il cronografo.

Seiko annuncia donazioni ai terremotati

Seiko annuncia donazioni ai terremotati.
20 milioni di Yen (247 mila Dollari) da parte di Seiko e 100 milioni di Yen (1 milione e 234 mila Dollari) da parte di Seiko Epson.
Queste sono le cifre donate per fornire assistenza alle vittime del terremoto che ha colpito il Giappone l’11 Marzo scorso.
Seiko esprime le sue più sentite condoglianze per le persone colpite nella speranza di un recupero nel più breve tempo possibile.

www.seikowatches.com