Omega Seedmaster Co-Axial Chronograph

L’Omega Seedmaster Co-Axial Chronograph rompe la tradizionale configurazione.
Da quando Omega ha lanciato il primo modello, oltre mezzo secolo fa, lo Speedmaster è stato considerato da sempre il “classico cronografo”.
Robusto ed affidabile, ha un design senza tempo.
Poi, nel luglio del 1969, da quando andò sulla Luna al polso di Buzz Aldrin, gli venne dato il soprannome di Moonwatch.

Oggi lo Speedmaster viene proposto con un innovativo movimento della nuova famiglia Omega 9300/9301 con scappamento Co-Axial.
Fedele al design che lo contraddistingue da sempre, questo nuovo movimento è pensato per un pubblico più ampio, grazie alla ricarica automatica.
Il quadrante presenta due piccoli contatori in luogo dei classici 3, unendo nello stesso quadratino, minuti e ore cronografiche.
I vetri zaffiro li possiamo trovare sia a copertura del quadrante che sul movimento, che grazie al trattamento anti riflesso, il panorama sul calibro e assicurato.

La cassa da 44,25 mm. è disponibile nel classico acciaio con cui è contraddistinto l’orologio, con bracciale o cinturino.
Ma esistono anche versioni in oro arancione con quadrante nero in ceramica e in platino 950 con quadrante in smalto nero.

Il movimento dell’Omega Seedmaster Co-Axial Chronograph è il già citato 9300/9301 con scappamento Co-Axial dotato di una spirale in silicio con il risultato di ben 4 anni di garanzia.

www.omegawatches.com