A. LANGE & SÖHNE Odysseus

Il nuovissimo A. Lange & Söhne Odysseus, apre una nuova era per la Casa Sassone.
Infatti questo orologio presenta una novità, che anche se non è assoluta, è pur sempre una novità.
Si tratta del primo orologio in serie con cassa in acciaio.

La Cassa

Il A. Lange & Söhne Odysseus ha un diametro di 40,5 mm. per 11,1 mm. di spessore, allacciato al polso tramite un bracciale anch’esso in acciaio e che risponde a tutte le caratteristiche qualitative del Marchio.
Inedite le particolari linee tese con superfici lucide ed angoli acuti.
Anche lo strano disegno intorno alla cassa presenta linee curve a spigolo, in particolare sul lato corona dove si affacciano due sporgenze che possono sembrare utili alla protezione della corona stessa, ed invece nascondono i pulsanti per la regolazione della data e del giorno.

Il Movimento

Un’altra novità del A. Lange & Söhne Odysseus, è il movimento, concepito in esclusiva per il modello.
È il nuovo A. Lange & Söhne Datomatic L155.1 e si presenta con un generoso diametro di 32,9 mm. a carica automatica (un Eta 2824 ne misura “solo” 25,6).
Naturalmente l’orologio presenta un oblò in vetro zaffiro ul fondello che lascia a vista il rotore di carica e il movimento.
La frequenza di oscillazione è di 28.800 a/h (4 Hz.) grazie ad un nuovo bilanciere ridisegnato con 4 viti a testa smussata che rimangono a filo, minimizzando l’attrito aerodinamico.
La riserva di carica è di 50 ore.

Il Quadrante

Le novità introdotte dal movimento del A. Lange & Söhne Odysseus, si possono leggere sul quadrante, anch’esso non privo di novità.
Saltano subito all’occhio le due grandi finestre per l’affissione della data e del giorno.
Al 3 troviamo una grande apertura con la classica data a due cifre, tipica della Maison.
Al 9 troviamo invece il girono in una finestra dalle dimensioni simmetriche rispetto alla data.
Il tutto ancora una volta inedito su di un quadrante blu.

Il Bracciale

Il bracciale del A. Lange & Söhne Odysseus si presenta con un aggancio tradizionale.
Ma anche qui troviamo un inedita regolazione fine della misura.
Infatti, oltre alla classica rimozione o aggiunta di maglie, presenta nella chiusura una regolazione di 7 posizioni.
Questa regolazione la si può fare senza togliere l’orologio dal polso, semplicemente premendo il pulsante con il Logo.

Conclusioni

Ci sarebbe ancora molto da scrivere su questo straordinario orologio, ma già ci siamo fatti un idea.
Questo orologio rappresenta la sesta generazione di orologi da quando la Maison ha riaperto i battenti nel 1990.
Il primo in serie in acciaio, ed il primo con la doppia data su quadrante blu.
Ed è anche il primo orologio in acciaio impermeabile fino a 120 metri con la corona a vite.

Prezzi

Il A. Lange & Söhne Odysseus si inserisce in un mercato che presenta già concorrenti particolarmente scomodi, come il Patek Philippe Nautilus o l’Audemars Piguet Royal Oak.
Non sono molti, ma hanno ritagliato un mercato di affezionati che sarà difficile scalzarli, ma non affiancarli.
Con un prezzo di 25.500 Euro circa, si posiziona tra Nautilus (27.500 Euro) e il Royal Oak (17.200).

Solo il tempo ci dirà se affiancherà i due mostri sacri, o verrà inserito nell’elenco di quelli che ci hanno provato.