Eberhard EB140 di manifattura

Era tempo che aspettavamo il nuovo Eberhard EB140 di manifattura.
Ed ora, comincia a concretizzarsi.

Dopo il ritorno di Eberhard & Co. nella vecchia sede storica di La Chaux-de-Fonds, a La Maison de l’Agile, le voci sul nuovo calibro si facevano più insistenti, fino ad arrivare a materializzarsi.

Il Ritorno

Eberhard torna a far parte del mondo della manifattura con il calibro Eberhard EB140 di manifattura.
Il Marchio era molto tempo che non produceva un movimento in Casa.
Negli anni 60 e 70, il pubblico amava molto le meccaniche raffinate prodotte a La Chaux-de-Fonds, e finalmente il passo è stato fatto.
E la base di partenza promette bene.

Si tratta di un calibro a carica manuale da 14 linee con 18 rubini ed una frequenza di 28.800 a/h.
Lo spessore è di 3,43 mm. e presenta particolari tecnici ispirati alla storia.
Ad esempio il ponte a 3/4, le finiture a côté circulaire, tipica del Marchio e le incisioni dorate.
La platina ha finitura a perlage.
Le viti sono azzurrate (verniciate).
La riserva di carica è di 40 ore.

Coming Soon

Ma dove verrà montato il nuovo Eberhard EB140 di manifattura?
A gironi verrà presentato il modello “1884”, che prende il nome dall’anno di fondazione della Maison.
Di più non si sa e per tanto rimandiamo alla presentazione i dettagli sul questo nuovo orologio.

Si parla già dell’evoluzione cronografica del movimento.
Ma qui siamo già troppo avanti.
Godiamoci questo momento.

Ulysse Nardin Executive Tourbillon Free Wheel

Il nuovo Ulysse Nardin Executive Tourbillon Free Wheel è un concentrato di eccellenze.

Lo si può descrivere come “l’orologio dalla cupola in zaffiro Ultra”, come lo definisce la Casa stessa.

Oppure “quello che le ruote sparse nel quadrante” o fluttuanti.

Quello col tourbillon sospeso…

Insomma, un orologio con una personalità tutta sua, che non assomiglia a nessuno, quello strano ma incredibilmente bello.

Si tratta di un’edizione limitata, e prevede 18 esemplari per modello.

I Modelli

Quindi troveremo 18 esemplari di Ulysse Nardin Executive con quadrante in Osmio, un metallo rarissimo, il più pesante, che si trova in piccole quantità nel platino e che sul quadrante di questo orologio, regala una brillantezza simile a diamanti.
La cassa  in questo caso è in oro bianco.

18 esemplari in Aventurina, un cristallo scintillante miscelato a cristalli di quarzo e platino.

18 in Carbonium Gold ®, che vede una fusione di filamenti di carbonio e oro, all’interno di una matrice termoindurente.
Il risultato è un materiale due volte più leggero dell’alluminio.

18 in Straw Marquetry, una finitura che prevede l’utilizzo di una tecnica del 700 che si serve di micro pagliuzze ritagliate a mano dagli artigiani e che richiede un’abilità straordinaria e che disegnano straordinari riflessi sul quadrante.

Tecnica

Ad accomunare i 16 Ulysse Nardin Executive, una cassa da 44 mm. di diametro in metallo prezioso con una resistenza all’acqua di 3 atmosfere.

In ogni esemplare troviamo un movimento meccanico a carica manuale UN-176 di manifattura Ulysse Nardin.

Questo calibro vanta un tourbillon volante con scappamento costante in silicio.

Al 4 è visibile la riserva di carica di ben 7 giorni.

I rubini sono 23 e il bilanciere oscilla a 18.000 a/h (2,5 Hz.)

Al 12 campeggia il grande bariletto di carica con il Logo della Casa al centro.

I prezzi sono di 109.250 Dollari per tutti i modelli, tranne per l’Osmio che costa 112.500.

www.ulysse-nardin.com

Patek Philippe in vendita?

La Patek Philippe in vendita potrebbe essere realtà.

Le voci della vendita sono novità dell’ultimo salone dell’Alta Orologeria di Ginevra del 14 gennaio 2019.

In una nota del Berenberg (banca d’affari con sede ad Amburgo) che cita fonti ascoltate durante quest’ultimo, gira voce che Patek Philippe potrebbe cedere la proprietà.

La Maison è ben conosciuta dai collezionisti per la sua qualità.

Fondata nel 1845 dai soci Patek, di origine polacca e Philippe, di origine francese, viene rilevata dai fratelli Stern nel 1932 ed impegnati all’epoca a fornire quadranti alla stessa Patek Philippe.

Oggi l’azienda produce circa 60 mila orologi all’anno per un fatturato di circa (secondo le fonti Berenberg) di 1,3 bn di Euro.

La voce che Patek Philippe è in vendita cambierà il collezionismo?

Secondo sempre le fondi Berenberg, l’azienda ha un valore di mercato di circa 7-9 bn di Euro.
L’interesse all’acquisto viene da parte di un grande conglomerato del lusso che però non tratta marchi di orologi.

Rimaniamo in attesa di notizie più concrete e attendibili….