Hublot King Power 4000 Alinghi

La Société Nautique di Ginevra, in occasione della prima uscita del Décision 35 Alinghi, ha presentato il nuovo Hublot King Power 4000 Alinghi creato dalla partnership tra Ernesto Bertarelli e Jean-Claude Bivier.

Uniti fin dalla Coppa America del 2009/2010, Hublot e Alinghi rinnovano la loro partnership per le due classi impegnate in mare: Alinghi Extreme 40 e Décision 35.

I due partner hanno approfittato della tappa svolta dal 4 sl 6 maggio sul Lago di Ginevra per presentare la linea dei nuovi Hublot.
Una serie limitata a 100 esemplari numerati, un orologio super tecnico con cassa in carbonio in grado di sopportare la pressione dell’acqua fino a 4 mila metri di profondità.
Le sue doti sono state sviluppate in circa 18 mesi di studi e ricerca.

Ernesto Bertarelli si dice soddisfatto di far salire a bordo la Hublot, un partner commerciale che unisce valori di qualità e know-how tutto Swiss Made.

Jean-Claude Bivier ha aggiunto che è un onore poter difendere i valori della tecnologia svizzera che unisce i due partner e che ogni orologio Hublot ha il privilegio di vedere.

La Maison è sempre stata vicina al mondo della vela e di aver stretto partnership con lo Yacht Club di Monaco, il Museo Oceanografico di Monaco, o il Real Club Nautico di Palma con la Copa del Rey.

Specifiche

Referenza: 731.QX.1140.NR.AGI12

Cassa in carbonio da 48 mm.
Lunetta in carbonio serrata con 6 viti in titanio PVD
Vetro zaffiro antiriflesso
Corona a ore 2 in titanio PVD e gomma
Fondello in titanio PVD con logo Alinghi

Impermeabilità: 4000 metri

Quadrante nero mat con superluminova
Movimento meccanico a carica automatica HUB1401
180 componenti
23 rubini
42 ore di riserva di marcia

Cinturino in caucciù e Normex
Fibbia ad ardiglione in ceramica nera

L’Hublot King Power 4000 Alinghi è una limitata di 100 esemplari

www.hublot.com

Hublot King Power Oceanographic 4000

Dopo 18 mesi di sviluppo, Hublot presenta l’Hublot King Power Oceanographic 4000.
Un orologio fatto per superare i limiti comprensibili della razionalità: 4000 è il numero dei metri che questo orologio sopporta sotto il livello del mare.

Il celebre Museo Oceanografico di Monaco, per la prima volta nella storia, sponsorizza un orologio.
Così, il 6 luglio 2011, sarà presentato ufficialmente il nuovo Hublot Oceangraphic 4000.
Il debutto avverrà in presenza del Principe Alberto II di Monaco e del presidente Hublot Jean-Claude Biver.
La location scelta, è al centro della vasca principale destinata alla conservazione degli esemplari marini.

Con la scelta di sostenere il Museo Oceanografico di Monaco, Hublot non ha scelto soltanto di onorare il patrimonio storico ed unico della prestigiosa istituzione.
Ma anche di aiutarla e sostenerla, con un contributo finanziario alle indagini scientifiche condotte dall’istituto.

Negli abissi

Quasi tutte le caratteristiche dell’ Hublot King Power Oceanographic 4000 sono eccezionali.
Si parte dal suo dato di impermeabilità di 4000 metri, fino alla risposta delle caratteristiche richieste dalle norme internazionali di orologeria svizzera (NIHS).
I test sono iniziati presso i laboratori della Hublot in una vasca Roxer, dove l’orologio è stato immerso ad una pressione di 5000 metri.
Per resistere a tale pressione, è stato scelto un vetro sintetico dallo spessore di 6,5 mm.
Cassa e fondello avvitato, sono realizzati in titanio grado 2.
In alternativa, una versione con cassa in carbonio “all Black”, due materiali noti per leggerezza e resistenza.
E sono ben 48 i mm. di diametro che compongono la cassa, ma grazie ai materiali utilizzati, rimane confortevole e leggero al polso.

L’orologio

Il quadrante è cosparso di abbondante sostanza luminescente del tipo Superluminova, in modo da essere leggibile anche in condizioni di assenza di luce da 25 cm.
La ghiera girevole è stata posizionata all’interno del quadrante ed è comandata da una corona ad ore 2 serrata a baionetta.
La corona ad ore 4 è demandata alla rimessa dell’ora e della data.

Ad ore 10 si può scorgere la valvola per la fuoriuscita dell’elio, elemento indispensabile per un orologio da tali prestazioni.

I cinturini forniti con l’orologio sono 2: City e Sub entrambi con fibbia ad ardiglione.
È una scelta fatta per sicurezza e praticità, come l’aggancio del cinturino alla cassa, con un innovativo sistema istantaneo che non richiede attrezzatura di alcun tipo.
Il cinturino “City” è in caucciù nero, mentre la versione sub è in caucciù e nylon di una misura più lunga per adattarsi alla muta da sub fino ad 8 mm. di spessore.

L’Hublot King Power Oceanographic 4000 è un edizione limitata a 10000 esemplari nella versione in titanio e di 500 nella versione in carbonio.
Entrambi sono animati da un movimento automatico HUB1401 con 180 componenti di cui 23 rubini, una riserva di carica di 42 ore e un bilanciere in Glucydur.

www.hublot.com

Hublot King Power Diver 400

A Basilea è stato presentato l’Hublot King Power Diver 400.
La Maison continua a sorprendere per la sua creatività ritrovata, con un orologio “estremo”.
Si tratta di un imponente orologio con cassa in titanio da 48 mm. capace di sopportare gli abissi fino a 4000 metri di profondità.

Specifiche

Cassa in titanio da 48 mm. a finitura satinata.
Vetro zaffiro con trattamento antiriflesso.
Lunetta e inserti laterali in resina nera.
Corona serrata a vite con inserti in caucciù e protetta da un ponte in titanio.
Viti in titanio con finitura PVD nero.
Impermeabile fino ad una profondità di 400 ATM.
Per tenere i tempi d’immersione, la ghiera girevole si trova all’interno del quadrante ed è comandata dalla corona al 4.

La Meccanica

Il Diver 400 ha un movimento meccanico a carica automatica Hublot Cal. HUB1401
È composto da 180 componenti, di cui 23 rubini.
Il datario è posizionato asp ore 3.
La massa oscillante è in carburo di tungsteno con trattamento PVD nero.
Spirale Glucydur.
42 ore di riserva di carica.

Conclusioni:
ad assicurarlo al polso, un cinturino in caucciù nero dotato di fibbia in titanio.
L’Hublot King Power Diver 400 è un edizione limitata a 400 esemplari.

www.hublot.com