MB&F MH5 Oro Rosa

L’MB&F MH5 Oro Rosa (Horological Machine), non è una novità di quest’anno, ma noi, non avendolo mai analizzato, andiamo a vedere un nuovo modello in edizione limitata, declinato con una cassa appunto in oro rosa.
Nel 2012 è stata la volta della cassa in zirconio.
Quest’anno MB&F ha deciso di dare un colore decisamente più caldo all’orologio.

Design

A dire il vero nemmeno il design è una novità assoluta.
Ma per i nostalgici del design degli anni 70 (e che hanno fatto fortuna nella vita) sarà una piacevole sorpresa, dato anche il fatto che in commercio, non c’è nulla di simile.

Il suo display verticale, è dotato di una lente prismatica magnificatrice che riflette l’orario di 90°, originalmente orizzontale, e lo ingrandisce di un 20%.

La cassa in oro rosa satinata contrasta delicatamente con la struttura in titanio grado 5 che circonda il diplay e che compone il fondello.
Le dimensioni sono generose: 51,5×49 mm. ma questo non compromette il comfort al polso, agevolato anche dalla leggerezza del titanio.
Ispirato al design automobilistico anni 70 è anche la particolare copertura della parte superiore della cassa.
Le alette di copertura, possono essere regolate d’inclinazione per dare luce al quadrante, dove troviamo i due dischi di ore e minuti cosparsi di Superluminova.
E così anche per gli scarichi…
si, scarichi che sulle automobili servono a eliminare gas combusti, qui servono a eliminare l’acqua in caso d’immersione, strizzando l’occhio alla Lotus Esprit di James Bond.

Anche la corona di carica trova le sue origini negli anni 70.
Scolpita in pieno stile MB&F è ispirata ad un reattore simile a quello della Batmobile di Batman
E’ dotata anche di un sistema di sicurezza che permette l’azionamento solo quando questa si trova perpendicolare al movimento.

Gioco di specchi

Come già anticipato, il sistema prismatico di visualizzazione dell’MB&F MH5 Oro Rosa, riflette i 2 dischi sovrapposti, mostrandoli verticali.
Il sistema è stato studiato a stretto contatto con un’azienda che produce lenti ottiche di precisione, e che ottimizza la lettura ingrandendo l’immagine di un 20%.
Il prisma è in vetro zaffiro con angoli ben studiati per evitare la rifrazione deviante, molto difficile da calcolare e realizzare, allungando i tempi di produzione per ottenere un immagine limpida e senza distorsioni.

Il sistema di lettura è particolarmente indicato per i driver, che possono consultare l’orologio senza staccare la mano dal volante.

Sotto il “cofano” dell’ Horological Machine, troviamo una seconda cassa in titanio, voluta per proteggere il movimento da acqua e luce.
Il movimento, studiato e sviluppato da Jean-Francois Mojon, Vincent Boucard e l’equipe Chronode, è dotato di ore saltanti regolabili sia avanti che indietro.
I dischi in vetro minerale di ore e minuti, sono supportati da un grande ponte che garantisce spazio utile ad ospitare il grande diametro di questi.

Dentro l’orologio

Visibile dal vetro zaffiro posto sul fondello dell’MH5, la massa oscillante è in oro a 22 carati ed i ponti rifiniti a mano.
La base dériva da un movimento Girard Perregaux (GP 3300), con una frequenza di 28.800 a/h, 30 rubini e 42 ore di riserva di carica.
I componenti del movimento sono 224, mentre quelli che compongono la cassa sono ben 80.

Il cinturino è in gomma intagliata con fibbia in titanio.

www.mbandf.com

Orologi e Finanza

Il mondo degli Orologi e Finanza, in questo periodo riserva sorprese.
La prima notizia fu che la Sowind (Girard Perregaux e Jean Richard) ha ceduto il 51% alla PPR (Gruppo Gucci) dopo una scalata cominciata nel 2008.
Poi arrivò la notizia della Eterna che è passata alla cinese Haidian Holdings Limited.
Ora tocca alla Maurice Lacroix cedere una quota di maggioranza all’Asiatica DKSH.
Maurice Lacroix conta oggi 200 dipendenti per un fatturato di 70 milioni di Franchi Svizzeri.

Dall’altra parte invece la Omega, ha firmato un contratto di sponsorizzazione di 5 anni con la PGA, che ha deciso di prendere Omega come cronometrista ufficiale del Senior PGA Championship, PGA Championship e PGA Grand Slam of Golf.

Girard Perregaux Sea Hawk Pro 1000

Il nuovo Girard Perregaux Sea Hawk Pro 1000 ha radici lontane.
Fin dal 1940, la Maison affianca il nome Sea Hawk ai suoi modelli professionali.
Il progetto odierno nasce nel 2002, e raccoglie la linea subacquea di Casa.
Questo nuovo modello, gode dei classici segni che contraddistinguono la linea, come la corona al 4 e le anse pronunciate.

Professionale

Le differenze invece sono nelle straordinarie prestazioni quali i 1000 metri di impermeabilità e un quadrante nero opaco che da immediata leggibilità alle sfere bianche e arancioni.
L’impermeabilità è inoltre garantita dalla norma ISO 6425.
Il calibro GP033R0 è un movimento automatico sviluppato dalla Manifattura.
Le sue dotazioni sono una ghiera girevole unidirezionale, la corona a vite e la valvola per la fuoriuscita dell’elio.
Il fondello a vite è decorato con i simboli della Casa, quali un delfino, un ancora e il tridente, i quali rappresentano un brevetto della Girard Perregaux risalente addirittura al 19° secolo.
Infine, il Girard Perregaux Sea Hawk Pro 1000 è dotato di un cinturino in caucciù che lo assicura tramite una chiusura con fibbia di sicurezza in acciaio e un sistema di regolazione per facilitarne l’indossabilità sulla muta.

Specifiche

Cassa in acciaio da 44 mm.
vetro zaffiro
valvola per l’elio
impermeabilità 1000 metri

Calibro GP033R0 automatico
11 linee e 1/2
28.800 a/h
27 rubini
riserva di carica di 46 ore
funzioni di ore, minuti, secondi, data e riserva di carica

www.girard-perregaux.com

Girard Perregaux 1966 Full Calendrier Complet

La storica manifattura Svizzera Girard Perregaux presenta una nuova versione all’intento della collezione del 1966 particolarmente elegante: il Girard Perregaux 1966 Full Calendrier Complet.
La cassa tonda da 40 mm. ospita un movimento con calendario completo con le indicazioni di data, giorno, mese e fasi di Luna.
Il quadrante leggermente bombato, presenta il giorno e il mese al 12, in 2 finestrelle e le fasi di Luna e il giorno al 6, il tutto protetto da un vetro zaffiro.

Questi elemento donano all’orologio un design pulito e ben leggibile, nonché squisitamente anni 60.
Inoltre anche per il fondello è prevista la stessa copertura, che lascia in bella mostra il calibro automatico di manifattura  GP033M0 a carica automatica.
Infine, il Girard Perregaux 1966 Full sarà disponibile con un quadrante grigio chiaro o in nero profondo.
Ad assicurarlo al polso, un cinturino in coccodrillo nero con fibbia ad ardiglione nello stesso materiale della cassa.

Specifiche

cassa in oro grigio
diametro 40 mm. esclusa corona di carica
doppio vetro zaffiro su lato quadrante e fondello.
impermeabilità garantita fino a 30 m.

La Meccanica

movimento meccanico automatico GP033M0
11 linee e mezzo
Frequenza di oscillazione di 28.800 a/h (4Hz)
riserva di carica di 46 ore
27 rubini

www.girard-perregaux.com