IWC Portoghese 3712

0.00

Il Portoghese nasce negli anni 30, quando la reputazione dei grandi navigatori portoghesi, come Vasco da Gama, Ferdinando Magellano o Bartholomeu Dias, cominciava a farsi notare nell’impero coloniale più importante del XV e XVI secolo.
Negli anni 30, i disciendeti diretti dei più grandi navigatori portoghesi, commissionarono alla IWC, un orologio robusto, preciso e di grandi dimensioni.
Così la Maison, decise di incassare in un orologio da polso, un calibro 74 con meccanica a savonette da 17 linee e spesso 4 mm.
Naturalmente, l’orologio, venne chiamato Portoghese.
Nel 1993, per festeggiare i 125 anni della Casa, la IWC commercializzò un Portoghese con referenza 5441 con un calibro 982 da 19 rubini e 18 mila a/h, che era sostanzialmente una replica del Portoghese del 1940.
Il Portoghese qui fotografato, appartiene all’evoluzione del tradizionale Portoghese Chrono Ref. IW371401 automatico.
A differenza del crono 371401, questo presenta un cronografo rattrappente con un movimento a carica manuale su base Valjoux 7733 profondamente elaborato e porta la fererenza IW3712 (IW371211 in oro).
Rimane invariata la cassa di grandi dimensioni di 41 mm. con vetro zaffiro e fondelli serrato con 4 viti.
La corona è chiusa a pressione e ha un impermeabilità di 3 atmosfere.

Esaurito

Descrizione