Archives

Vedi anche: Turbillon.

> View article

Scappamento a contatto permanente presso i fabbricanti continentali alla fine del XVIII° secolo. Il suo funzionamento è simile a quello di uno scappamento duplex tranne che l’impulso è dato dal dente di riposo della ruota di scappamento, mentre il duplex ha dei denti di impulso su un raggio più piccolo.

> View article

o a ruota d’incontro: Scappamento a contatto permanente e ad indietreggiamento. L’impulso è dato direttamente all’asse del bilanciere da una ruota verticale, i cui denti vincolano le palette dell’asse. La sua precisione di marcia è inferiore a tutti gli altri scappamenti utilizzati negli orologi, però è robusto e assicura un servizio per lunghi periodi senza […]

> View article

Scappamento nel quale i denti della ruota di scappamento vengono rimpiazzati da perni perpendicolari al piano della ruota.

> View article

Vedi anche: scappamento ad ancora.

> View article

Scappamento di orologio a muro o orologio nel quale il pendolo o il bilancere siano indipendenti dallo scappamento nel corso dell’arco supplementare. E’ preferibile allo scappamento a contatto permanente, perchè gli archi supplementari del pendolo o del bilancere non sono influenzati dalle variazioni della forza motrice.

> View article

Scappamento a contatto permanente per pendole,inventato da Graham. Con una precisione superiore rispetto allo scappamento ad ancora ad indietreggiamento che ha rimpiazzato gli orologi a muro di precsione. E’ stato utilizzato da Breguet nei suoi regolatori. Vedi anche “scappamento a cilindro”.

> View article

Scappamento nel quale l’impulso è dato al bilancere o al pendolo, tramite un peso o dalla molla intermediaria. Alla fine dell’impulso, il peso o la molla, fanno avviare un meccanismo (rotismo) che li rimette a posto per il prossimo impulso.

> View article

Scappamento a contatto permanente che dà un impulso al momento di una vibrazione su delle oscillazioni del bilancere. La ruota di scappamento riposa sull’asse del bilancere fermata come nello scappamento a cilindro. L’impulso è dato tuttavia da una paletta separata su un raggio più grande, come nello scappamento a détente. E’ stata largamente adottata dai […]

> View article

Scappamento ad ancora a piani separati, uno per l’impulso, l’altro, più piccolo con intaccatura, che lavora con il dardo.

> View article