Perrelet Lab Peripheral 3 hands and Date

PERRELET LAB PERIPHERAL 3 HANDS AND DATE

È passato tanto tempo dopo l’ultimo articolo su Perrelet.
E devo dire che ci siamo persi molto!
Oggi ci concentreremo sull’ultimo nato: il Perrelet Lab Peripheral 3 hands and date.

Tornando sull’argomento a distanza di anni, ho scoperto (si anche a me scappano le novità!), che è stata lanciata la collezione Peripheral (periferico).
A dire il vero il debutto del primo modello Perrelet Lab Peripheral Dual Time non è avvenuto da tanto.
Infatti è stato lanciato solo ad ottobre 2021.

QUASI SEMPLICE

Lanciato nei primi giorni del 2022, il Perrelet Lab Peripheral 3 hands and Date, si presenta come un semplice (come dice il nome stesso), 3 sfere e data.
Ore, minuti, secondi e data, sono tutte le indicazioni che offre.
Ma come vengono generate queste indicazioni che fa la differenza!
Infatti al suo interno è stato incassato un movimento meccanico a carica automatica.
Questo è visibile dal lato fondello, ma a colpo d’occhio, vediamo subito che manca la massa oscillante.
Ma allora è a carica manuale?
No no, è proprio automatico!
E la massa oscillante dov’è?
È sul quadrante, come ci ha sempre abituati Perrelet!
Come la possiamo vedere?
È visibile sotto agl’indici. La si riconosce dal motivo decorato a righe.
Gira liberamente nella zona periferica sotto agl’indici.

TECNICA

Si, è davvero particolare questo movimento.
Si tratta del calibro P-411 di manifattura Perrelet, che gode di 30 rubini.
Questa singolare massa oscillante, in una posizione mai vista, ha un arco di 180°.
È fissata attraverso un cuscinetto a sfere e collegata al bariletto tramite una cremagliera dentata interna che si innesta su di un pignone posizionato sul bordo esterno, collegato a sua volta alla molla principale.
In totale, questo movimento conta 243 componenti e decorazioni di un ottimo livello.
La riserva di carica è di 42 ore.

ESTETICA

Il Perrelet Lab Peripheral 3 hands è composto da una cassa in acciaio da 42 mm. di diametro, per uno spessore di 13,51 mm.
Ad identificarlo, c’è una lunetta ottagonale che incornicia un vetro zaffiro.
Anche il fondello gode di un vetro zaffiro che lascia il movimento Perrelet P-411 a vista.
Ad assicurarlo alla cassa, ci pensano 6 piccole viti.
La finitura della cassa vede superfici sia lucide che satinate.
A scelta si può avere anche una finitura PVD razor gray o con due varianti di quadrante: nero e argento.
Gli indici sono ovviamente applicati e lasciano spazio sotto di essi alla massa oscillante.
Il senso di tridimensionalità è assicurato!

CONCLUSIONI

Questo orologio i numeri ce li ha tutti.
Può contare su di un movimento di manifattura, la particolarità della massa oscillante, è bello e costa “solo” 3880 Euro per la versione acciaio e 3980 per la versione PVD.
Peccato che l’impermeabilità sia di soli 50 metri, ma per una collezione appena nata, ci aspettiamo anche una versione diver, oltre che a varie complicazioni!
Complimenti a Perrelet.

www.perrelet.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.