Bulova vs Spinnaker

Bulova Mil-Ship VS Spinnaker Piccard

Oggi voglio fare una cosa diversa, una cosa nuova, nella speranza di risvegliare i vostri animi e vedere qualche commento in più.
Vorrei mettere due orologi a confronto.
Ma non due orologi banali e visti un po’ da tutti, ma due orologi che difficilmente vedrete in giro o al polso di qualcuno: la sfida vede sul ring il Bulova Mil-Ship VS Spinnaker Piccard.
Questi due orologi hanno molti punti in comune, ma anche differenze abissali.

GEMELLI DIVERSI

Quali sono i punti in comune in questa sfida?
Prima di tutto stiamo parlando di due orologi che vanno dai 599 del Bulova, fino ai 700 dello Spinnaker, quindi con una differenza minima.
In questa linea di prezzo possiamo trovare sicuramente tanta, ma tanta concorrenza e con nomi altisonanti come Seiko, Hamilton, Squale, Memphis Belle, e chi più ne ha più ne metta.
Ma cosa distingue questi orologi dagli altri?
Il primo colpo d’occhio cade sicuramente sui vetri.
Infatti in entrambi i casi troviamo un’ampia cupola semi sferica a protezione del quadrante.
Questo particolare, piuttosto singolare, contraddistingue e accomuna questi due subacquei professionali, così come la forma, che tutto sommato è abbastanza classica.

DI PIU’ E DI MENO

La sfida Bulova Mil-Ship VS Spinnaker Piccard prosegue con un intavolata di offerte.
Chi da di più e chi meno?
Partiamo dal più nuovo: il Bulova.
Tra le sue specifiche troviamo una cassa in acciaio da 41 mm. e uno spessore di  15 mm.
L’impermeabilità è di 200 metri e incassa un movimento Miyota 82S0.
Lo Spinnaker Piccard ha ben altri numeri:
Ha una cassa da ben 47 mm. in titanio, e uno spessore di 25 mm.
L’impermeabilità è di ben 1000 metri, ha la valvola per la fuoriuscita dell’elio e un movimento Sellita SW200.

DUE VINCITORI

Signori e signore, abbiamo un vincitore. O no?
Su carta sembrerebbe vincere a mani basse lo Spinnaker, ma al polso cominciano i problemi per questo.
A causa del suo diametro e del suo spessore, lo Spinnaker risulta estremamente scomodo e ingombrante.
Ad ingentilire le sue forme, gioca sicuramente a favore il suo peso piuma (160 grammi) dovuto al titanio, ma rimane pur sempre indicato per polsi belli grossi.
Il Bulova ha dimensioni più contenute, decisamente più adatte a polsi più… normali.
A suo sfavore gioca invece il cinturino dalla larghezza quasi femminile (16 mm.).
Un particolare di cui ho già sentito diverse lamentele, tuttavia stiamo parlando di un progetto nato nel 1957, quando le mode erano ben diverse.

STORIA

La storia dei due orologi è decisamente diversa, ma entrambi nascono da due idee ben precise.
Infatti il Bulova nasce (o rinasce) grazie ad un collezionista americano che possiede due dei 12 prototipi e che con un insistente richiesta, ha proposto a Bulova di metterlo finalmente in produzione.
Lo Spinnaker è un tributo alle imprese di Auguste Picard e al suo batiscafo Trieste che nel 1960 ha intrapreso una sfida per battere il record di profondità mai toccato da un essere umano.
Anche in questo caso, i due orologi hanno un punto in comune: una storia da raccontare.

INTROVABILI

La gara Bulova Mil-ShipVS Spinnaker Piccard continua a suon di numeri.
Il primo, non si sa ancora bene se sia poi così introvabile o meno.
Si dice che in Italia ne siano arrivati solo 400, ma su internet non sembra ancora così impossibile da avere.
Il discorso cambia invece per l’edizione limitata con movimento Sellita e confezione a forma di casco da palombaro, del quale ne sono stati prodotti 1000.
Lo Spinnaker invece è stato prodotto in soli 300 esemplari in titanio e altrettanti in titanio PVD oro.

CONCLUSIONI

I due orologi hanno anche profonde differenze, come le dimensioni, la presenza della valvola per l’elio e i 1000 metri per lo Spinnaker, il nome, la storia e la bellezza del Bulova.
Quest’ultimo è inoltre dotato di ghiera girevole unidirezionale, mentre l’altro no.
Un Sellita (con datario) per il Piccard e un Miyota (senza datario) per il Mil Ship.
Quindi, il conosciutissimo Bulova o lo sconosciuto Spinnaker?
Il cinturino ridicolo per il Bulova, o un robustissimo cinturino in vacchetta insieme ad uno in caucciù per lo Spinnaker?
599 Euro o 700? (Se li trovate)
Io le mie scelte le ho già fatte.
Ditemi la vostra.

www.bulova.it
www.spinnaker-watches.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *