WOI watches of Italy

Anteprima Watch of Italy 2021- le novità

Oggi apre ufficialmente la seconda edizione del WOI, e noi siamo già pronti con l’ Anteprima Watch of Italy 2021.
Con l’aggiunta di ben 10 espositori in più della prima edizione dell’anno scorso, le novità non mancano sicuro.
Ma anche gli espositori stessi sono qui proprio per presentare le novità post pandemia.
Il tempo dei preparativi è scaduto, e oggi si scrive un pezzo di storia per l’orologeria italiana.
Alla sua seconda edizione, questa fiera è già consolidata.

MEMPHIS BELLE

Cominciamo con un Marchio al quale mi sono affezionato ultimamente: Memphis Belle.
La casa Genovese presenta il nuovo Predator Heritage, che gode del nuovo movimento di manifattura DB9 a carica manuale, e di una finitura ottenuta da un processo di micro-acidazione che offre risultati simili alla micro incisione e dai dettagli straordinari.
La seconda novità è il T-2000 in titanio, che va a sostituire il T-1200.
Il nuovo diver gode inoltre delle 3 certificazioni ISO, STANAG ed EOD, riservate agli equipaggiamenti tattici ad uso militare professionale.
memphisbellewatches.shop

Memphis Belle Predator Heritage SS XMAS
Memphis Belle Predator Heritage SS XMAS

PROGETTO TETRA WATCH

Michael Aversano si è presentato con l’evoluzione del suo TMT Tetra Mean Time, un GMT animato da un movimento svizzero Landeron con funzione GMT.
Questo pezzo, va ad ampliare la collezione già vista l’anno precedente che si compone del Diver e del modello Elegance.
Forte di un’immensa motivazione, Michael continua a testa bassa immerso nella sua passione.
Il suo motto? Carichi e briosi!
www.progettotetra.com

ELMA’ SOLE & LUNA

Andrea Di Ciancia è tornato anche quest’anno con il suo Elmà Sole & Luna.
A differenza dell’anno scorso, quest’anno presenta il suo orologio in veste definitiva.
Per chi nel 2020 pensava ad un fuoco di paglia, Andrea consolida il suo progetto mettendo a disposizione il suo bellissimo orologio senza lancette.
Sostituite da un Sole ed una Luna, è animato da un movimento Mijota 8215 ed impermeabile fino a 100 metri.
elmawatches.it

Elmà Sole & Luna
Elmà Sole & Luna

MECCANICHE VENEZIANE

La Casa Veneta prosegue nei suoi successi con una novità che riguarda il suo modello Nereide, che si arricchisce di un inserto ghiera in tungsteno.
Le caratteristiche rimangono le stesse dei modelli precedenti:
Movimento automatico cal. MV285 Automatico su base Landeron 24.
Vetro zaffiro antiriflesso, impermeabilità 200 metri e bracciale jubilee.
www.it.meccanicheveneziane.it

Meccaniche Veneziane Nereide Tungsteno
Meccaniche Veneziane Nereide Tungsteno

ERREDIBI

La Casa Milanese si è presentata in fiera con un anteprima mantenuta segreta fino a questa mattina.
Per tanto non possiamo offrire un’immagine in diretta, ma non mancheremo di pubblicarla con il prossimo articolo.
Sappiamo soltanto che si chiama XB0LT, che ne saranno prodotti solo 10 esemplari e che sono realizzati con un mix di materiali che comprendono lo zirconio Damasco di titanio, bronzo alluminio C63000, Ergal 7075, Acciaio al carbonio effetto rusted e acciaio inox 904L.
Il movimento è naturalmente meccanico svizzero e il cinturino speciale è integrato alla cassa da 42 mm.
www.erredibiwatches.com

ErrediBi XBoLT
La cassa dell’ErrediBi XBoLT

GRUPPO ARDITO WATCHES

La Casa Alessandrina si presentata con due novità: il Lince Turquoise e l’Esploratore GMT.
Nel primo caso abbiamo un (neanche a dirlo) diver estremo da ben 1000 metri con cassa in titanio e movimento Sellita SW200.
Con una “discreta” cassa da 42 mm. si avvicina a dimensioni più umane ma senza rinunciare a specifiche professionali.
L’Esploratore GMT abbraccia la moda del bronzo, con un altro diver dalle prestazioni più contenute (500 metri) e un movimento Eta 2893/2 con funzione GMT.
In questo caso invece il fondello sarà in titanio grado 5.
www.gaw-gruppoarditowatches.com

INCEPTUM

Inceptum è una delle novità di quest’anno.
Per il Loro primo orologio, gli ingegneri Andrea e Alessandro hanno scelto il WOI 2021.
E si presentano con una creazione che si ispira agli orologi militari degli anni 40, con una cassa da 37 mm. ricavata dal pieno.
La sua lunetta a doppio scalino incornicia un quadrante con numeri Breguet.
Ma ad attirare l’attenzione è il movimento.
Si tratta di una base svizzera al quale sono stati separati ben 5 ponti, grazie a macchinari ultra precisi, affidati alle mani dei due ingegneri.

GLI ALTRI

La carrellata continua con una galleria che offre una panoramica su quello che troveremo in commercio nei prossimi giorni.
I suoi espositori sono tutti riuniti qui con un unico scopo: promuovere l’orologeria italiana.
Persone con una passione che si vedono sfidare i giganti svizzeri e giapponesi, ma che non potranno mai fregiarsi di una cosa: il Made in Italy.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *