Girard Perregaux Laureato 2016

Girard Perregaux Laureato 2016

Lanciato per la prima volta sul mercato, nel 1975, il Girard Perregaux Laureato è diventato subito un icona.
Ma d’altra parte, dalla matita di quel genio di Gerald Genta, sono usciti solo grandi successi, dettati dal successo dell’acciaio su di orologi di grande pregio, cosa che fino ad allora era concepita solo con metalli preziosi.
Inoltre il periodo era pesantemente minacciato dall’avvento del quarzo, campo in cui anche Girard Perregaux cercava di proporre la sua versione.
Introdusse così uno standard a 32.768 Hz con certificato di cronometro, che ancora oggi è un riferimento mondiale.

Negli anni il Laureato di Girard Perregaux non è mai uscito dal listino.
Ha continuato però ad ammodernarsi, senza mai perdere la propria identità, proponendosi in diverse versioni, come ad esempio abbinando l’acciaio con l’oro, e arricchendosi di diverse complicazioni, fino al famosissimo Tourbillon su 3 ponti d’oro…

Nuovo Modello

Quest’anno, Girard Perregaux, rilancia questo iconico modello con un edizione limitata in acciaio di soli 225 esemplari.
La cassa da 41 mm. di diametro per 10,10 di spessore è disponibile con 2 varianti di quadrante.
Il blu navy o il grigio argento, con il tipico motivo a “clou de Paris”, visibile attraverso il vetro zaffiro antiriflesso.

Le sfere riprendono il modello originale del ’75, con l’aggiunta di sostanza luminescente.

Ad animare questo nuova versione, un movimento meccanico a carica automatica di manifattura Girard Perregaux GP03300-0030 con 28.800 a/h ed una riserva di carica di 46 ore.

Con un impermeabilità di (soli) 30 metri, il nuovo Girard Perregaux Laureato 2016 sarà in vendita a 14.700 Euro.
Cifra importante se si considera che si tratta di un solo tempo.
Ma se si vanno a confrontare i diretti concorrenti, ci si accorge di non essere lontani.
Disegnati sempre da Gerald Genta i concorrenti sono il Nautilus di Patek Philippe e il Royal Oak di Audemars Piguet.
I conti sono presto serviti!