Storia della Marvin

Nel 1850 i fratelli Marc ed Emmanuel Didisheim sono commercianti mediatori di orologi nel Giura bernese.
Questa attività di mediazione consente loro di accedere all’indipendenza professionale con pochi capitali propri e con rischi limitati.
Nel 1894, in un paese vicino a La-Chaud-de-Fonds, a St. Imier, i due fratelli  fabbricano prevaLENTEmente orologi con piccoli calibri, probabilmente orologini da tasca per signora.
Solo nel 20° secolo iniziano a proporre orologi da polso ed ottengono grande successo negli Stati Uniti.
Grazie ad un cliente americano, tale Mr. Marvin,la fabbrica ha finalmente un nome. I fratelli accettano di chiamarla proprio col nome del loro cliente e appassionato. Scelgono come logo una CORONA, che rappresenta una “M” rovesciata.
Il nome Marvin compare per la prima volta sugli orologi con la LINEA “Motorist” degli inizi degli anni 30. Questi orologi  hanno subito un successo strepitoso.
Questi orologi si presentavano con una particolare CASSA curva, adibiti alla guida e si portavano all’interno del polso.
La moda imperò e fu ripresa anche da Movado con i Curviplan e da Gruen con i suoi Curvex, con la costruzione anche di movimenti ad hoc pensati per uno sviluppo su più livelli che ASSEcondava la curvatura della CASSA.
Marvin produsse poi molti orologi delle più varie tipologie con particolare attenzione sempre alle linee stilistiche, sempre estremamente eleganti, anche nei modelli più sportivi.
Il Gyroplan degli anni 40 aveva le ore indicate da dischi girevoli, invece che SFERE.
Anche i cronografi degli anni 30 con Valjoux 22, erano decorati da splendide anse art-deco.
Il CALIBRO 580, il primo e unico AUTOMATICO prodotto da Marvin a partire dal 1955, venne realizzato in tre versioni: 580 (senza data), 580 C (con data) e 580 P (per i M. Chronometer).
Per le quattro generazioni della famiglia Didisheim che si sono succedute a capo dell’azienda l’obiettivo incaricata di realizzare orologi ufficiali per delle compagnie aeree quali KLM o Air France.
Nell’intento di migliorare costantemente l’eccellenza dei prodotti, i fratelli Didisheim fanno spesso figura di pionieri, sviluppando in particolare numerosi sistemi brevettati.
Semplice e raffinato, sempre all’avanguardia delle nuove tendenze. Questa creatività, unita alla qualità dei prodotti, ha valso al marchio il sostegno amichevole di molte celebrità, come i piloti di formula 1 Ascari, Sterling Moss e il famoso Fangio.
Negli anni 1970, con l’avvento del quarzo in orologeria, Marvin integra la Manufacture Suisse Réunie (M.S.R.), un importante gruppo orologiero, di cui fanno parte altri marchi rinomati.
Nel 2002, l’azienda ridiventa indipenDENTE sotto l’egida di un gruppo di appassionati, ben decisi a farle ritrovare tutto il suo splendore ed il suo dinamismo.