Omega 269

conosciuto come Omega Cal. 30 T6 PC AM deriva direttamente dal CALIBRO 30T2.
La prima declinazione è stata la 264 e finisce con la 269, che viene prodotto dal 1963 al1966.
Meccanico a CARICA MANUALE con piccoli secondi al 6
riserva di carica di 43 ore
17 rubini
Diametro 30 mm.
Spessore 4 mm.
18.000 a/h
Utilizzato anche per una riedizione del 1990 nella collezione Museum 1894 in una ref. 59503003 in serie limitata appunto in 1894 esemplari.

La famiglia dal quale deriva è composta da numerosi calibri:

con secondi decentrati:
30: 15 rubini, senza ANTISHOCK
30T1: 15 rubini, senza ANTISHOCK
30T2: 15 rubini, senza ANTISHOCK
30T2PC: 15 rubini, ANTISHOCK INCABLOC
260: =30T2 dal 1949, 15 rubini
261: 17 rubini, antimagnetico
262: 17 rubini, decentrato a REGOLATORE
265: 15 rubini, antimagnetico
266,267: 17 rubini, antimagnetico
268: BILANCIERE con viti di compensazione
269: a SPIRALE piatta anziché Breguet

secondi centrali:
30SC: 16 rubini, senza ANTISHOCK
30T1: 16 rubini, senza ANTISHOCK
30T2SC: 16 rubini, senza ANTISHOCK
30T2SCPC: 17/18 rubini, ANTISHOCK INCABLOC
280: =Omega 30SC T2 dal 1949, 17 rubini
281: 17 rubini, decentrato a REGOLATORE
283,284: 17 rubini, antimagnetico
285: BILANCIERE con viti di compensazione
286: a SPIRALE piatta anziché Breguet