Omega 1040

Nel 1972 Omega e Lemania, presentano insieme il CALIBRO 1040, un MOVIMENTO di 13 linee e 3/4, spesso 8 millimetri con funzione 24 ore sviluppato dall’ingegnere Raoul Henri Erard di La Chaux de Fonds.
Inventato da Marius Meylan Piguet, il ROTORE montato sui cuscinetti a sfera fa l’oggetto del brevetto 558.556 depositato il 28 dicembre 1970.
Ad ospitare per la prima volta questo CALIBRO è l’Omega Mark III ma esso non era CRONOMETRO.
Solo nel 1973 entra in produzione il CALIBRO 1041 con certificato di CRONOMETRO montato sul 125° anniversario, primo CRONOGRAFO di serie a vantare questa qualifica e costruito in 2000 esemplari.
Entrambi i movimenti erano derivati dal CALIBRO Lemania 1341.
I cronografi in quegli anni avevano intrapreso una via di ingigantimento che potrebbe definirsi pantagruelica:  la quantità di metallo usata per fabbricare le cASSE di un Mark III, Speedmaster o di Flightmaster sarebbe bastato per l’intera produzione annuale del 1955 di Patek Philippe.
Entrabi i movimenti sono provvisti di una FREQUENZA di 28.800 a/h e indicatore delle 24 ore al 9.
L’Omega 1040 presenta 22 rubini, mentre sul Lemania 1341 sono 17.
Il ROTORE carica in entrambe le direzioni.
L’antiurto è Kif.

Nel 1974, a causa dei costi troppo elevati, il 1040 e il 1041 vengono sostituiti dal 1045 che derivava dal Lemania 5100.