Jaeger-LeCoultre Atmos

Ideata da Jean-Léon Reutter nel 1928, Jaeger-LeCoultre Atmos è la pendola precursore nel settore ambientale.
Il proprietario di JLC ha dichiarato che “Il meccanismo di una Atmos è così ecologico che ne occorrerebbero 60 milioni per produrre l’energia richiesta per accendere una sola lampada di 15 watts”.
È animata da un polmone che contiene un gas sensibile alla temperatura.
A questo gas basta la variazione di un grado centigrado per garantire una piena autonomia di ben 48 ore.
Questo gas, agendo su di una membrana, fa si che espandendosi e ritraendosi comprima e rilasci la molla che genera la forza motrice che fa funzionare l’orologio.

La Tecnica

All’interno della membrana c’è una miscela di gas inerte e di MONOCLOROETANO conosciuto anche come CLORURO di ETILE in piccola quantità.
Il cloroetano, appena la temperatura sale, inizia a bollire e causa l’espansione della membrana.
Il calo di temperatura, porta naturalmente il monocloroetano a raffreddarsi.
Raffreddandosi genera una contrazione della membrana, garantendo una ricarica anche in questa fase.
Il cloroetano (o monocloroetano), è comunemente noto con il nome tradizionale cloruro di etile.
È un composto chimico con formula C2H5Cl ampiamente usato in passato nella produzione di piombo tetraetile, un additivo della benzina.
Si presenta come un gas (o liquido se refrigerato) incolore e infiammabile con un leggero odore dolce.
Viene anche utilizzato in campo dentistico come anestetico locale.

È contenuto anche nelle bombolette che facilitano la partenza a freddo dei motori tipo Easy-Start in vendita presso negozi di autoaccessori e distributori di benzina.
Viene spesso utilizzato dai LADRI per facilitare i furti a camperisti, camionisti oppure anche nei furti nelle abitazioni per narcotizzare le vittime.

Il Cloruro

Il cloruro d’etile (monocloroetano) è un propellente/solvente.
Se inalato porta, in meno di un paio di minuti, alla perdita di coscienza fino all’anestesia generale.
I pericoli potenziali stanno nell’arresto respiratorio e/o fibrillazione ventricolare.
Una grave intossicazione da tale agente, può danneggiare il cervello con meccanismo anossico/ischemico.
Le sfortunate vittime di furti attuati con l’uso di queste sostanze, in ogni caso, si risveglieranno con un senso di torpore.
Nessuno sarà in grado di guidare in condizioni di sicurezza per parecchie ore.

Fino ai primi del 2000, sono state vendute circa 750 mila Atmos.

Le quotazioni vanno dai 1500 euro dei modelli d’epoca poco richiesti, a svariate decine di migliaia di euro per i nuovi modelli ai quali sono state anche aggiunte delle complicazioni.

Jaeger-LeCoultre Atmos

Jaeger-LeCoultre Atmos

Se vuoi essere aggiornato su tutte le ultime novità della Jaeger-LeCoultre, segui il nostro Blog!