Jaeger-LeCoultre 920

Introdotto nel 1967, Jaeger-LeCoultre 920 AUTOMATICO ultra-slim non venne mai usato dalla Jeager-LeCoultre.
Fu invece adottato con piacere dalla Patek Philippe (CALIBRO 28-255 C),la Vacheron Constantin (CALIBRO 1120)e l’Audemars Piquet (CALIBRO 2120).

La qualità di questo MOVIMENTO è indiscussa. Basti pensare che la sua nascita è una collaborazione tra la Jeager Le Coultre e la Patek Philippe.

Le origini sono comunque JLC e vantano il famoso MECCANISMO “switching rocker”, mentre il BILANCIERE Patek Philippe è l’ancor più famoso BILANCIERE Giromax a SPIRALE libera con antiurto Kif-Ultraflex.
Il MOVIMENTO è animato da un ROTORE di carica con massa periferica in oro a 21 k. e sostenuto da 4 rubini a rullo. La ricarica avviene in entrambe le direzioni.

Caratteristiche

Jaeger-LeCoultre 920
Ha uno pessore di base di 2,45 mm.
Il diametro totale è di 28,40 mm.
Il diametro di inCASSAggio è 28,00 mm. (12 ½ linee)
Batte ad una FREQUENZA di 19’800 alternanze/ora (2,75 Hz)
Conta 36 rubini.
La riserva di carica è di oltre 40 ore.
Sistema di carica automatica bidirezionale
MASSA OSCILLANTE con segmento in oro giallo 21 carati
Sistema antiurto «KIF Elastor»
PortaPITONE mobile
BILANCIERE a inerzia variabile

Se vuoi essere aggiornato su tutte le ultime novità Jaeger-LeCoultre, segui il nostro Blog!